Via G. Paladini, 44 – 73100 LECCE

info@colonialbar.it

328 6583559

Colonial Cocktail Bar

abbinamento rhum e sigari

Rum e sigari: il connubio perfetto!

Uno degli abbinamenti più famosi è, sicuramente, quello tra rum e sigari. Possiamo dire che si tratta quasi di un accoppiamento “leggendario”, famoso in tutto il mondo ormai da secoli.

Quando si parla di sigaro, infatti, non si può non pensare ad un buon rum con cui abbinarlo….

Ma vediamo bene da dove nasce questa usanza di accostare sigari e distillati e perché rum e sigari stanno, da sempre, così bene insieme.

Rum e sigari: da dove nasce l’abbinamento

Sigari e distillati spesso vengono pensati insieme, al fine di ricreare un intenso momento di socializzazione e relax.

Questo singolare accostamento viene da Cuba, in particolare dall’usanza della popolazione locale di passare le serate a discutere di politica, affari e donne, fumando un buon avana e gustando un ottimo bicchierino di rum, magari invecchiato.

Insomma, ad ispirare l’abbinamento rum/sigaro, è stata proprio la consuetudine cubana della ‘sobremesa’ ovvero il momento del dopo cena in cui ci si attarda a tavola a conversare per il puro piacere di stare in compagnia, sorseggiando un eccellente rum e assaporando un buon sigaro cubano!

Per assecondare questa secolare tradizione e, soprattutto, per venire incontro alle richieste dei clienti, sempre più affascinati da questo incredibile connubio, negli ultimi anni, molte aziende produttrici hanno iniziato a produrre dei particolari rum, tagliati su misura appositamente per il fumatore di sigaro.

Ne è esempio il famoso rum Havana Club Unión, che è stato il primo rum cubano creato espressamente per essere assaporato insieme al ricco e consistente aroma di un buon sigaro cubano.

Perché’ rum e sigari stanno così bene insieme?

Rum e sigari sono un abbinamento estremamente affascinante, un accostamento davvero azzeccato, che porta sempre con sé una certa classe.

Ma qual è il segreto di questo connubio vincente?

In primo luogo, le caratteristiche ambientali, vegetali, di lavoro e tradizione nella produzione dei sigari fa sì che ci sia una grande affinità tra il tabacco, il sigaro e il rum.

Entrambi i prodotti infatti derivano da prodotti naturali, che crescono rigogliosi in terre calde e floride, come quelle dell’isola di Cuba, dei Caraibi o del Brasile.

Proprio perché hanno una base naturale in comune, sigari e rum riescono a donare aromi, sapori e sensazioni molto simili: per questo, poiché i sigari possono essere leggeri o dal gusto pieno, aromatici o saporiti e più o meno impegnativi nel gusto e nel sapore, è buona regola, nell’abbinare un sigaro ad un rum, seguire gli stessi principi.

Inoltre, va tenuto presente che sia il tabacco che i distillati sono pensati per creare momenti di relax e di armonia dei sensi e per allietare pasti e dopo-cena di chi è in grado di apprezzarli: da queste caratteristiche comuni, non poteva non nascere un connubio sublime, un abbinamento eccelso da ogni punto di vista.

Il rum giusto per ogni tipo di sigaro

Una volta assodata l’intensa relazione che esiste tra sigari e rum, cerchiamo di capire come rendere questo accostamento ancora più azzeccato, scegliendo i prodotti giusti, che si abbinano tra di loro al meglio.

Al riguardo, gli esperti degustatori affermano che non esistono regole ferree nell’abbinamento sigaro/rum, ma tutto dipende dal gusto personale di chi li assapora, dal momento della giornata in cui se ne vuole far uso e dallo stato d’animo di chi intende gustare questa piacevole esperienza.

Solitamente, le linee di abbinamento sigaro/rum sono tre:

abbinamento per concordanza: vengono abbinati rum e distillati dalle caratteristiche simili (ad esempio, ad un rum leggero viene abbinato un sigaro altrettanto leggero e corto, mentre ad un rum complesso di aromi, sapori e invecchiato si abbina un sigaro più lungo e di gran classe);

-abbinamento per discordanza: si cerca di creare un contrasto tra i sapori e, dunque, un sigaro forte viene fumato con un rum dal sapore leggero, mentre un sigaro dolce viene accompagnato con un rum invecchiato, corposo e dal sapore deciso;

abbinamento per provenienza geografica: si sceglie di associare sigari e distillati provenienti dalla stessa terra (ad esempio, sigaro cubano con rum caraibici; sigari toscani con distillati locali, …).

Ferma restando la linea di abbinamento che sceglierete, nell’accostamento di un buon rum ad un sigaro, la cosa più importante è la ricerca di un giusto equilibrio tra i due prodotti, che faccia risaltare le caratteristiche di ciascuno: il rum, infatti, deve essere capace di offrire una complementarietà di guasto al sigaro, senza però perdere il suo sapore e le sue caratteristiche.

Infine, se volete provare un’esperienza ancora più coinvolgente, provate ad immergere la punta del sigaro nel rum per alcuni secondi e, poi, soffiate un po’ di fumo nel bicchiere del rum, trattenendolo per breve tempo prima di assaporarlo.

Il risultato che ne deriverà sarà un viaggio sensoriale meravigliosamente inebriante: provare per credere!

Post a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.